Sito Ufficiale dell'Associazione Pro Pancalieri - Piazza Vittorio Emanuele II, 3  -  10060 Pancalieri (To)  -  P.I. 04897610012

 

Associazione

Pro Pancalieri

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


  home

 manifestazioni

 viverbe

  archivio 

contatti


 locandine viverbe - cartoline postali - matrimoni '900 - alla ricerca del tempo...

 archivio viverbe - viverbe 2008 - viverbe 2009 - palio dei borghi - festa diwali 2009

 castagnata e mercatino 2009 - stampa e news - viverbe 2010 - alpini 2010

  Cenone di Capodanno - viverbe 2011 - Quant'é bella giovinezza ...

viverbe 2012 - Donatori di sangue - Piccolo mondo antico

Cenone di Capodanno 2014 - Festa della Donna 2014


 

  Matrimoni  del  '900 

- Mostra - abiti, accessori, ritratti fotografici

a cura di Michele Ferrero - (Viverbe 2008 - presso la Chiesa dei Frati)

 

 

  Raccogliere, catalogare e maneggiare per esporre tutto il materiale, non solamente quello fotografico inerente alla mostra è stato come ripercorrere all'indietro un pezzo della nostra storia locale, intriso di sentimenti e di forti emozioni.

  Dai cassetti sono usciti ritratti fotografici, dai bauli e dagli armadi sono riemersi abiti e accessori, alcuni dei quali perfettamente conservati come preziose testimonianze di momenti e ricordi affettivi. Alcuni appaiono appena ingialliti dalla patina del tempo, ma completamente integri di tutto il loro ineguagliabile fascino.

  A seconda del periodo cambia la foggia dell'abito nuziale ed i materiali con cui sono stati realizzati. Corti o lunghi, più essenziali e lineari o spumeggianti con corte gonne gonfie, sostenute da rigide sottogonne, sono in ogni caso dei piccoli capolavori di autentica abilità e di "artigianato sartoriale". Preziosi ricami decorano sia le gonne che i corpini, che in alcuni capi sono entrambi realizzati in preziose trine, in merletti finissimi o in  prezioso macramè.

  Alcuni hanno linee più rigorose, corpini tagliati o modellati sotto al seno, in stile impero, mentre altri hanno effetti di doppie gonne o hanno un accenno di strascico. Su qualcuno compaiono accessori o guarnizioni di pelliccia, di piume di marabù o sono arricchiti da volant, drappeggi e gale.

  Risultano decisamente insoliti gli abiti e in alcuni casi i tailleur delle spose del periodo bellico o subito dopo. Quasi sempre sono abiti corti, di colore scuro o pastello (tabacco, blu, nero, oppure azzurro, grigio perla o color carta da zucchero), decorati da ricami, alamari o fibbie e fermagli-gioiello, quasi sempre erano completati da un mantello, un soprabito o una giacca. Di questi ultimi però non è rimasta traccia, perché in quegli anni almeno "il sopra" si sfruttava successivamente per un uso più frequente dopo quello occasionale,  e pertanto sono stati gradatamente logorati.

  Un abito in particolare, in seta color avorio, insolitamente lungo per quel periodo è giunto perfettamente conservato e corredato dell'acconciatura, che come il bouquet era realizzata in minuscoli mazzolini di fiori d'arancio realizzati in cera, che trattenevano ai lati del volto il breve velo in pizzo.

  Dopo oltre mezzo secolo, dove sono stati riposti e conservati con amorevole e scrupolosa cura, sono così riaffiorati unitamente a tanti preziosi ricordi.

  Da questi abiti e dalle immagini di questi sposi sorridenti e felici che andavano uniti, incontro al futuro e ad una vita di coppia che avrebbe generato successivamente una famiglia, emerge in modo lampante una considerazione. A qualsiasi ceto sociale appartenessero, risulta lampante la volontà di presentarsi quel giorno al meglio, sotto ogni aspetto. Nulla è lasciato al caso, tutto è curato, dall'aspetto personale degli sposi, ai loro abiti. Risulta commovente tutto questo, soprattutto se riferito a certi periodi storici, dove o si era ancora, o erano appena usciti da un conflitto mondiale.

  Come pure il ritratto matrimoniale di un pancalierese emigrato in America che invia ai parenti una fotografia dove lui è fotografato in piedi accanto alla sposa americana, minuta, seduta su uno sgabello, con un sontuoso 'abito corto ed un lunghissimo velo. E' forse sinonimo di una certa affermazione sociale, una dimostrazione di avercela fatta come emigrato a ritagliarsi una posizione privilegiata, nell'America di allora, un senso di riscatto, di conferma e rassicurazione verso i parenti rimasti che non rivedrà più.

  Ma al di là di tutto questo resta un'ultima considerazione da fare osservando questi bellissimi ritratti: quanto sapevano essere indubbiamente più eleganti e seducenti queste donne rispetto alle loro attuali nipoti e pronipoti.

  Resta un fatto di costume, ma rispetto agli ombelichi scoperti, ai rotoli strizzati da maglie sempre più corte e striminzite ai pantaloni impietosi a vita sempre più bassa dai quali fuoriesce l'elastico della biancheria sottostante o a quelli col cavallo sempre più sceso con l'orlo a strascico sfilacciato, senza esibire tutto ciò sapevano essere indubbiamente, infinitamente più attraenti.

Michele Ferrero

 

 

 

   

 

 

 

       
       

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comune

di Pancalieri

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Associazione Pro Pancalieri - Piazza Vittorio Emanuele II, 3  -  10060 Pancalieri (To)  -  P.I. 04897610012